IL CORPO INTUITIVO

27021173_869133819931701_6233799234985098178_o

Il Laboratorio Permanente di Ricerca sul Movimento e la Composizione Coreografica ha lo scopo di trasmettere pratiche per la ricerca in campo performativo, sui linguaggi del corpo e della danza contemporanea.  Vi saranno azioni programmate da ottobre a giugno, attività di laboratorio sul movimento; workshop intensivi con docenti esterni; sessioni di sharing/dibattiti (Lavanderia a Vapore); performance finale restitutiva al Festival Interplay.

Il percorso è rivolto a danzatori, movers e performers  con esperienza nelle pratiche di movimento, nei linguaggi del corpo e con attitudine all’improvvisazione.

È condotto da DANIELE NINARELLO | Associazione CodedUomo in collaborazione con Mcf Belfioredanza e realizzato con il sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo, Lavanderia a Vapore, Mosaico Danza Festival Interplay.

Segui la pagina Facebook del Laboratorio
___________________________________________________________________________

EDIZIONE 2019/2020

Attivo da ottobre a giugno, il laboratorio ha lo scopo di trasmettere pratiche per la ricerca in campo performativo, sui linguaggi del corpo e della danza contemporanea.
Azioni programmate:

Attività di laboratorio 2 giorni al mese con il seguente calendario:
– 26 e 27 ottobre (13-19)
– 30 novembre (15-20) e 1 dicembre (13-19)
– 21 (14-20) e 22 dicembre
– 18 (14-20) e 19 gennaio
– 22 (14-20) e 23 febbraio
– 28 e 29 marzo
– 18 e 19 aprile
– 23 e 24 maggio
– 6 e 7 giugno

Ove non diversamente specificato, Sabato in orario 13,00 / 19,00 – Domenica 10:00 / 16:00, per un totale di 12 ore mensili.

Gli incontri per questa edizione sono previsti in un unico weekend intensivo in cui si esploreranno pratiche di movimento, discipline somatiche e pratiche compositive. Per questa nuova edizione si propone un progetto in cui confluiscono danza, ricerca di movimento, drammaturgia, pratiche meditative e tecniche somatiche. Nel laboratorio si alterneranno sessioni di training ed altre dedicate alla ricerca di movimento e alla composizione.Il processo di ricerca collettiva confluirà nella creazione di una performance finale che verrà presentata al Festival Interplay.

Quest’anno la ricerca è indirizzata all’esplorazione del movimento come pratica esperienziale e confidenziale con il proprio Inner Dialog. Una sorta di contenitore in cui si sviluppano insieme, pratiche per entrare in contatto con il ritmo del proprio dialogo interno, e insieme imparare ad osservare ciò che nasce dal movimento di questo archivio che si riordina costantemente, fornendo a se e al gruppo nuovi strumenti creativi. Parte centrale della ricerca sarà la volontà di entrare in contatto con il piacere come modalità di esplorazione e di osservazione, di aprirsi ad offrire e ad accogliere ciò che emerge da se e dall’esperienza collettiva.

• Laboratori con ospiti esterni: Giorgia Ohanesian Nardin, Liat Waysbort, Elena Giannotti
• Apertura del laboratorio al pubblico sui linguaggi del contemporaneo attraverso sessioni di condivisione del processo di ricerca.
• Partecipazione al progetto Club Unisono 16 Novembre
• Performance finale restitutiva (Maggio 2020 | Festival Interplay)

Frequenza un weekend al mese per un totale di 12 ore.